Gli esperti scientifici dell’Efsa non sono attualmente in grado di stabilire la sicurezza del cannabidiolo (Cbd) come nuovo alimento, considerate le carenze nei dati e le incertezze circa i potenziali pericoli connessi all’assunzione di Cbd. Questo il parere dell’Autorità europea per la sicurezza alimentare, espresso nei giorni scorsi su sollecitazione della Commissione europea.

Qual è la differenza tra “da consumarsi entro il” e “da consumarsi preferibilmente entro il” sulle etichette degli alimenti? Ci sono regole di igiene alimentare nell’ambiente domestico che dovremmo rispettare per tenere al sicuro i cibi? Dobbiamo preoccuparci degli additivi negli alimenti?  Queste sono alcune delle domande cui Efsa (European food safety authority), in collaborazione con il ministero della Salute, si è impegnata a dare risposta con la seconda edizione di #EUChooseSafeFood, una campagna di informazione su temi alimentari rivolta a tutti i cittadini europei, lanciata lo scorso 7 giugno, in occasione della giornata mondiale della sicurezza alimentare.

L' Efsa (Agenzia europea per la sicurezza alimentare) ha riesaminato i rischi da bisfenolo A (BpA) negli alimenti proponendo di abbassare di 100 mila volte la dose giornaliera tollerabile (Dgt) rispetto a quella della sua precedente valutazione del 2015.

Dopo l’ok alla commercializzazione delle larve gialle essiccate del tenebrione mugnaio (Tenebrio molitor), meglio note come tarme della farina, ecco la seconda approvazione di insetti commestibili da parte della Commissione europea. Si tratta della Locusta migratoria, una specie diffusa in Asia e in Europa, ma presente anche in Italia, autorizzata dalla Commissione europea all’immissione in commercio come novel food.

Pagina 1 di 8
Top
Questo sito utilizza i cookies, che consentono di ottimizzarne le prestazioni e di offrire una migliore esperienza all'utente. More details…