Crescono le prove a sostegno di ruolo cruciale della dieta, comprese alcune bevande specifiche, nel contrastare il processo infiammatorio in corso di artrite reumatoide. Due lavori di recente pubblicazione su Nutrients mettono infatti in evidenza come uno stile alimentare corretto si riveli un ottimo coadiuvante delle terapie farmacologiche specifiche. Ne parliamo con Maurizio Cutolo, firma di entrambi gli studi e direttore della Cattedra di Reumatologia all’Università di Genova.

Come conciliare corretta alimentazione, stile di vita sano e mindfulness. Questo il tema di Nutrition, Fitness, and Mindfulness  (Humana Press, 124,79 Euro; e-book: 99.99 Euro), volume curato da J. Uribarri e J. A. Vassalotti, nefrologi della Icahn School of Medicine, Mount Sinai, New York, con il contributo di numerosi esperti internazionali, che prende l’avvio dalle numerose ricerche che negli ultimi anni hanno dimostrato l’importanza di un corretto stile di vita nella prevenzione e nell’approccio alle patologie croniche non trasmissibili, quali le malattie cardiovascolari, l’insufficienza renale cronica, il diabete mellito.

Star bene significa curare il rapporto psico-fisico con un’alimentazione equilibrata e una regolare attività fisica. Su queste semplici indicazioni, però, vi è ancora molta discordanza di idee: i messaggi che giungono attraverso i media sono spesso contraddittori e privi di evidenza scientifica, più mirati allo scoop che alla realtà dimostrata. Ecco allora che Ottavio Bosello, già direttore del dipartimento di Scienze biomediche e chirurgiche dell’Università di Verona, e Giorgio Pasetto, esperto in Scienze Motorie e riabilitative hanno deciso di scrivere a quattro mani “Costruisci la tua salute. Rinforza il sistema immunitario con l'attività fisica e l'alimentazione” (Livingston Libri, Kindle Edition, 99 pp., 4,59 Euro), un e-book che propone alcune osservazioni e riflessioni sulla relazione tra salute e stile di vita.

Appena pubblicati su Nutrients, fanno già riflettere i dati che forniscono la prima descrizione di come la pandemia Covid-19 abbia modificato le tendenze dietetiche degli adolescenti di Spagna, Italia, Brasile, Colombia e Cile.

Pagina 5 di 9
Top
Questo sito utilizza i cookies, che consentono di ottimizzarne le prestazioni e di offrire una migliore esperienza all'utente. More details…