Con l’obiettivo di fornire raccomandazioni basate sull’evidenza rispetto all'efficacia antinfiammatoria dei nutraceutici per la profilassi del rischio cardiovascolare, l’International lipid expert panel ha pubblicato nei giorni scorsi su Progress in cardiovascular diseases una review della letteratura che si configura come il primo position paper sull’argomento a disposizione di clinici e ricercatori. Ne abbiamo parlato con Massimiliano Ruscica, docente di Patologia generale all’Università degli Studi di Milano, e prima firma del lavoro.

Lungi dal rappresentare una cura, in un contesto in cui i vaccini si stanno rivelando un presidio imprescindibile e molti studi sono in corso nel tentativo di individuare terapie specifiche, l’impiego di nutraceutici nella profilassi di Covid-19 continua a suscitare dibattito nella comunità scientifica.

Recuperare gli antociani presenti nelle pannocchie di mais viola a scopo nutraceutico. È oggi possibile grazie un metodo di estrazione rapido ed economico messo a punto da un gruppo di ricerca dell’Università degli studi di Milano e descritto in un lavoro pubblicato su Acs Sustainable chemistry & engineering. Tutto nasce dalla necessità di ottenere pigmenti colorati per l’industria tessile. Il processo, però, del tutto eco-sostenibile, a rifiuti zero, consente anche di recuperare antociani per scopi nutraceutici e destinare il residuo esausto a un impiego come lettiera per animali.

Nutraceutici protagonisti del 40° Congresso nazionale Sif (Società italiana di farmacologia) in programma dal 9 al 13 marzo prossimi con edizione digitale. L’appuntamento è per il 10 marzo, dalle 15,30 alle 16,30, con un simposio curato dal Gruppo di lavoro Sif su farmacognosia, fitoterapia e nutraceutica.

Pagina 1 di 7
Top
Questo sito utilizza i cookies, che consentono di ottimizzarne le prestazioni e di offrire una migliore esperienza all'utente. More details…