Oltre alla terapia farmacologica oggi la pratica clinica guarda con grande interesse al ruolo che possono esercitare le opzioni di trattamento “integrato” alla fibromialgia: esercizio, rilascio miofasciale, psicoterapia e integrazione di nutrienti. Quest’ultima è una modalità di trattamento oggi ampiamente studiata poiché numerose carenze sono state collegate alla fibromialgia.

Inghilterra, Scozia, Galles e Irlanda del Nord lanciano una massiccia campagna di informazione sull’importanza della vitamina D per la salute.

Tags

La vitamina D come supporto alle terapie in caso di malattia di Parkinson, per rallentare il processo neurodegenerativo, migliorare il controllo motorio e frenare il rischio di caduta. Il suggerimento arriva da un gruppo di ricercatori del dipartimento di Biomedicina, Neuroscienze e Diagnostica avanzata dell’Università di Palermo a seguito di una review della letteratura da loro condotta e pubblicata di recente su Nutrients.

Crolla il consumo di farmaci a base di Vitamina D a distanza di 25 mesi dall’introduzione della Nota 96 che ne ha ridefinito le condizioni per la prescrizione a carico del Ssn (Fascia A: colecalciferolo, colecalciferolo/sali di calcio e calcifediolo).

Pagina 1 di 19
Top
Questo sito utilizza i cookies, che consentono di ottimizzarne le prestazioni e di offrire una migliore esperienza all'utente. More details…