Come imparare ad amare le verdure

Qual è il segreto per gustare al meglio finocchi, broccoli e zucchine, noiose necessità del menu quotidiano, ma così poco attraenti per i sensi? Ce lo spiega Stefano Erzegovesi in “Le verdure in quindici passi. Cucinarle, amarle e vivere felici” (Mondadori, 360 pp., € 20) in cui suggerisce che l'approccio ideale è l'empatia: per sfruttare le virtù benefiche di fagiolini, cavoli e carote, e insieme esaltarne le qualità a tavola, occorre «mettersi nei loro panni», conoscerne natura e «carattere», rispettarne stagionalità e tempi di raccolta, luoghi e sistemi di coltivazione e di conservazione.

L'autore, medico psichiatra e nutrizionista, direttore del centro per i Disturbi alimentari dell’ospedale San Raffaele di Milano, ci accompagna in un cammino inconsueto alla scoperta del mondo delle verdure, un territorio di cui ci svela colori, profumi e segreti, e che indaga con la curiosità di un esploratore. Senza mai rinunciare al sostegno della documentazione scientifica, ci offre spunti e consigli preziosi per trasformare un vincolo antico e conflittuale in un felice sodalizio, utile al nostro benessere e alla soddisfazione del palato.

Non solo un'antologia di ricette tradizionali, ma anche un saggio sulla ricchissima biodiversità delle colture italiane, una mappa per riscoprire un tesoro nascosto di ingredienti, rendendoli più simpatici e appetibili.

 

 

 

 

Top
Questo sito utilizza i cookies, che consentono di ottimizzarne le prestazioni e di offrire una migliore esperienza all'utente. More details…