Si svolgerà a Milano dal 3 al 4 dicembre prossimi, presso il Ramada Plaza Hotel, il “1° modulo di introduzione alla dieta chetogenica” all’interno del progetto didattico Ecm “Le diete low carb nello sport” promosso da Associazione Eupraxia, J-Medical e Sinseb (Società italiana nutrizione sport e benessere), con il patrocinio della Sinut (Società italiana di nutraceutica).

Miglioramenti in otto casi su dieci, con riduzione di sintomi, attacchi e consumo di farmaci. Questi i principali risultati ottenuti da un gruppo di ricerca afferente all’Ospedale Gradenigo di Torino che ha voluto testare l’efficacia di un approccio chetogenico all’emicrania cronica. Dello studio, pubblicato su Neurological sciences, abbiamo parlato con Daria Bongiovanni, dietista e prima firma del lavoro.

Crescono le evidenze a supporto dei benefici che una supplementazione di corpi chetonici può apportare in soggetti cardiopatici. È dei giorni scorsi, infatti, la pubblicazione di una review sul Journal of the american college of cardiology che ha preso in rassegna i dati più recenti sul tema.  Gli Autori hanno valutato i vantaggi terapeutici sul profilo cardiovascolare dell'aumento dei livelli di chetoni circolanti determinato da  diversi approcci.

Chetogenica o a basso contenuto di grassi e ricca in carboidrati. Su quale dieta sia il miglior metodo per contrastare l’eccesso calorico e il rischio di obesità ha cercato di far chiarezza un gruppo di ricercatori americani del National institute of diabetes and digestive and kidney diseases, afferente ai National institutes of health (Nih), con uno studio pilota, pubblicato su Nature medicine, che ha coinvolto 20 persone con l’obiettivo di individuare gli effetti di un approccio Low-fat (Lf) piuttosto che Low-carb (Lc) sull’introito energetico.

Pagina 1 di 4
Top
Questo sito utilizza i cookies, che consentono di ottimizzarne le prestazioni e di offrire una migliore esperienza all'utente. More details…