Acetilazione degli istoni. Ecco il processo biochimico su cui potrebbe incidere l’azione della curcumina, con benefici nella prevenzione e nella cura del cancro allo stomaco. È quanto sostenuto dai ricercatori dell’Università federale di San Paolo (Unifesp) e dell'Università federale di Pará (Ufpa) in Brasile che hanno appena pubblicato uno studio su Epigenetics.

Il segreto del potere antitumorale dei broccoli, e delle crucifere in generale, sta tutto in una molecola chiamata indolo-3-carbinolo. Sembra, infatti, l’arma vincete in grado di sbloccare un potente agente oncosoppressore, Pten, che però proprio nelle cellule tumorali si trova in quantitativi estremamente bassi. A provocare il blocco di Pten, il gene Wwp1 attraverso la produzione di un enzima che inibisce Pten.

Pagina 7 di 7
Top
Questo sito utilizza i cookies, che consentono di ottimizzarne le prestazioni e di offrire una migliore esperienza all'utente. More details…