Nasce da un’intuizione di Ettore Novellino, già direttore del dipartimento di Farmacia dell’Università Federico II di Napoli, l’idea di utilizzare le vinacce di Aglianico, vitigno tipico del Sud-Italia, per derivarne un estratto, chiamato taurisolo, a forte capacità antiossidante e antinfiammatoria utile nella protezione vascolare. Ne è nato così un processo sperimentale che, dal laboratorio, è passato nel giro di poco tempo alla clinica, dando conferma della capacità del nutraceutico di contribuire all’integrità vasale.

Crescono le evidenze sul ruolo neuroprotettivo dei polifenoli. A riepilogarle ci ha pensato una review da poco pubblicata su Nutrients. Ne abbiamo parlato con due degli Autori, Marina Pizzi, ordinario di Farmacologia all’Università degli studi di Brescia ed Edoardo Parrella, ricercatore di Farmacologia presso lo stesso ateneo.

La supplementazione con resveratrolo 150 mg/die è in grado di migliorare i valori di emoglobina glicata ma non la sensibilità all’insulina o la glicemia a digiuno. Questi i risultati di un trial clinico condotto da un gruppo di ricercatori olandesi e pubblicato sull’American journal of nutrition.

Un concentrato di polifenoli, denominato taurisolo, potrebbe rivelarsi un preziosissimo alleato nel combattere la cosiddetta tempesta citochinica che si abbatte sui pazienti affetti da Covid-19. La speranza arriva dagli studi che sta portando avanti un gruppo di ricercatori guidati da Ettore Novellino, direttore del dipartimento di Farmacia dell’Università Federico II di Napoli, che da oltre due anni sta analizzando le proprietà antiossidanti di una miscela di polifenoli, ricca di resveratrolo, presenti nelle vinacce dell'uva aglianico estratte con un processo particolare e successivamente microincapsulati per aumentarne l'assorbimento a livello intestinale.

Pagina 1 di 3
Top
Questo sito utilizza i cookies, che consentono di ottimizzarne le prestazioni e di offrire una migliore esperienza all'utente. More details…