Reintroduzione della detraibilità fiscale per gli Alimenti a fini medici speciali (Afms); adozione dello screening nutrizionale al momento della presa in carico di ogni paziente oncologico e introduzione degli Afms nei Lea, garantendo così uniformità di accesso alle terapie nutrizionali su tutto il territorio nazionale. Queste le istanze sollevate, attraverso un manifesto presentato dal presidente Marco Alghisi nei giorni scorsi a Roma, da Nutrizione medica – Unione italiana food, l’associazione afferente a Confindustria che riunisce le aziende operanti nell’ambito della nutrizione clinica in Italia.

Top
Questo sito utilizza i cookies, che consentono di ottimizzarne le prestazioni e di offrire una migliore esperienza all'utente. More details…