Dalla Germania scatta l’allarme su prodotti e integratori a base di canapa per la contaminazione da tetraidrocannabinolo (Thc). La denuncia arriva da uno studio di un gruppo di ricerca del Chemical and veterinary investigation laboratory di Karlsruhe.

Pubblicato lo scorso 15 gennaio in Gazzetta Ufficiale il decreto 4 novembre 2019 che fissa i valori delle concentrazioni massime di tetraidrocannabinolo (Thc) totale ammissibili negli alimenti.

Top
Questo sito utilizza i cookies, che consentono di ottimizzarne le prestazioni e di offrire una migliore esperienza all'utente. More details…