Guida ai nutraceutici: il resveratrolo

12 Gennaio 2021

Pubblicato in Guida ai nutraceutici

Alma Martelli
Professore associato di Farmacologia - Università di Pisa

 

Polifenolo presente in molte fonti di origine vegetale, il resveratrolo è noto per i suoi effetti antiossidanti. La sua azione benefica a livello vascolare si lega alla capacità di incrementare la biosintesi di ossido di azoto, determinando così un effetto vasorilasciante e antiaggregante. Ben assorbito a livello intestinale, ha però scarsa biodisponibilità, venendo rapidamente metabolizzato ed escreto. Utili, in questo senso, formule di integratori con microincapsulamento in maltodestrine. Sul fronte sicurezza, non vi sono evidenze di effetti collaterali, se non una raccomandazione di cautela in caso di uso concomitante di anticoagulanti o antiaggreganti piastrinici che potrebbe aumentare il rischio di sanguinamento. Da segnalare recenti evidenze di proprietà antinfiammatorie in virtù di un’azione inibitoria di alcune citochine, in particolare Il-6.

Top
Questo sito utilizza i cookies, che consentono di ottimizzarne le prestazioni e di offrire una migliore esperienza all'utente. More details…