Accordo commerciale tra Esserre Pharma e Perrigo per la distribuzione, da parte di quest’ultima, in 26 paesi europei del nutraceutico a base di estratti di bergamotto, carciofo e fitosteroli, brevettato per la gestione di elevati livelli di colesterolo, noto in Italia con il brand Colber e che Perrigo lancerà con marchio differente.

Testo rivolto innanzitutto agli studenti universitari che afferiscono non solo al corso di laurea in Scienze della nutrizione umana, ma anche a Medicina, Dietistica, Scienze infermieristiche, Scienze nutraceutiche nonché a tutti coloro che, per esigenze culturali o per motivi professionali, sono interessati alle problematiche nutrizionali.

Integratori, fitoterapici, nutraceutici, superfood sono termini ormai di uso quotidiano. Funzionano davvero? Quante volte ricorre questa domanda e cosa fare di fronte alla vastissima offerta del mercato? Con “Bacche, superfrutti e piante miracolose. Il mondo degli integratori e dei cibi dalle mille promesse” (Mondadori, 300 pp., 17 euro), Renato Bruni, docente di Botanica farmaceutica all'Università di Parma, sottolinea come la questione sia tutt'altro che semplice. Anche chi fa ricerca scientifica fa fatica a dare risposte immediate e definitive sui singoli casi.

Perché avere in portfolio nutraceutici accanto ai farmaci? E’ una domanda che si stanno ponendo ormai molte Big Pharma, anche in considerazione dei dati di mercato che vedono il settore integratori in costante crescita e molte aree della ricerca farmacologica ferme al palo.

Pagina 3 di 5
Top
Questo sito utilizza i cookies, che consentono di ottimizzarne le prestazioni e di offrire una migliore esperienza all'utente. More details…