Sensibilizzare istituzioni, mondo scientifico e opinione pubblica sulle più recenti evidenze scientifiche a sostegno dell’utilità della vitamina D nella prevenzione e nel trattamento di Covid-19. Questo l’obiettivo di un documento inviato ad autorità sanitarie nazionali e regionali, messo a punto da un gruppo di lavoro di 135 medici istituito dall'Accademia di medicina di Torino, sotto il coordinamento del suo presidente Giancarlo Isaia e di Antonio D’Avolio, docenti, rispettivamente, di geriatria e farmacologia all'Università di Torino.

 

Covid-19 e l’isolamento forzato hanno tolto agli italiani una parte importante della loro quotidianità: il 60,3% ha sentito la mancanza del rito del caffè al bar. In particolare, è mancata la piacevole routine dell’inizio della giornata, l’incontro con gli amici e il gusto del caffè preparato al bar. Non solo: una percentuale ancora superiore, pari a oltre il 65% dei lavoratori e degli studenti, ha sofferto anche l’assenza della pausa caffè nel luogo di lavoro o di studio. Questo quanto emerge dall’indagine “Gli italiani e il caffè” condotta nel mese di ottobre 2020, a sei anni dalla prima edizione, da AstraRicerche per conto del Consorzio promozione caffè, tramite interviste on line su un campione rappresentativo di 1.000 individui, di età compresa tra i 18 e i 65 anni.

Arginina contro Sars-coV-2. La battaglia è appena cominciata e a condurla è l’ospedale Cotugno di Napoli sotto la guida di Giuseppe Fiorentino, primario di Pneumologia e responsabile dei reparti di terapia di bassa intensità e sub-intensiva Covid-19 al nosocomio partenopeo.

L’attuale emergenza sanitaria conseguente alla pandemia da Sars-CoV-2 pone nuovi problemi, in particolare a causa dell’attuale peggioramento dell’epidemia in un momento in cui è prevista una aumentata circolazione di altri patogeni respiratori, come per esempio i virus influenzali.

In assenza di un vaccino, quali strategie possono essere perseguite per cercare di rallentare la diffusione di Covid-19? La nutrizione e l’integrazione possono essere una soluzione? Qual è lo stato delle informazioni scientifiche disponibili in relazione al ruolo degli integratori per rafforzare il sistema immunitario, in particolare delle fasce di popolazione più sensibili? 

Intorno a queste domande ruoterà il webinar Nutrizione e integrazione: quali possibilità per contrastare l’epidemia del Sars-CoV-2 che si terrà mercoledì 2 dicembre p.v dalle 17 alle 18. Per iscrizione clicca qui.

Programma

La nutrizione mirata al rafforzamento dell'immunità: potenziali effetti antivirali

Prof. Enzo Spisni, Dipartimento di Scienze biologiche, geologiche e ambientali, Università di Bologna.

Meccanismi di autofagia e risposte cellulari alle infezioni virali

D.ssa Francesca Truzzi, Dipartimento di Scienze e Tecnologie Agro-Alimentari, Università di Bologna

Il Progetto Europeo SPIN- un integratore innovativo per rafforzare le difese immunitarie

Prof. Giovanni Dinelli, Dipartimento di Scienze e Tecnologie Agro-Alimentari, Università di Bologna

 

Coordinamento giornalistico: Dr. Nicola Miglino, Direttore responsabile di nutrientiesupplementi.it

Pagina 1 di 13
Top
Questo sito utilizza i cookies, che consentono di ottimizzarne le prestazioni e di offrire una migliore esperienza all'utente. More details…